Riserva Amazzonia Renca

In questi giorni abbiamo letto sulle varie testate titolo quali: Il Brasile cede l’Amazzonia ai mercanti globali dell’oro Il Brasile svende l’Amazzonia Amazzonia privata. Il dono di Temer alle multinazionali Riserva della Renca, il Governo brasiliano autorizza l’estrazione La notizia era ahimè vera ma per fortuna il mondo intero si è indignato, per primi i … Leggi tutto

Fuoriuscita di petrolio al largo di Rio de Janeiro

L’IBAMA e l’Agenzia Nazionale del Petrolio Brasiliano (ANP) ha annunciato questo Lunedi (21), tre multe per l’azienda Chevron per l’incidente che è avvenuto 2 settimane fa nella Bacia de Campos, a Rio de Janeiro: la punizione può ammontare a 150 milioni di reais (75 milioni di euro circa).

Marea Nera Rio de Janeiro

Dei 28 punti di perdita di petrolio monitorate, una presenta perdite e da altre 9 escono ancora delle bollicine, ciò secondo l’Agenzia Nazionale di Petrolio (ANP) indica che la situazione è sotto controllo

Leggi tutto

Diritto a masturbarsi durante il lavoro

Ana Catarina Bezerra Silvares , 36 anni, ha una malattia che le differenzia dalle altre donne sul posto di lavoro. Soffre di quella che chiamiamo masturbazione compulsiva, che è il risultato di un cambiamento chimico nella sua corteccia cerebrale. Questo cambiamento porta ad una costante ricerca di orgasmi per alleviare la ansietà.

video porno al lavoro

La signora, mamma di tre figli e separata, rivela d’ avere dovuto masturbarsi 47 volte in 1 solo giorno.

Leggi tutto

Natal e Recife destinazioni turismo sessuale

Dopo il flagrante giornalistico dello sfruttamento sessuale in una delle strade più trafficate della famosa Ponta Negra, Zona Sud di Natal, che andò in onda nel programma “Fantastico”, della rete “Globo” (importante emittente brasiliana), gli organi di difesa dell’ infanzia e della gioventù, la Polizia Civile e altri organismi connessi alla tutela dei bambini e degli adolescenti vogliono iniziare a lavorare insieme per frenare la presenza di minori che si trovano in ambienti in cui l’esistenza della prostituzione e del traffico di droga è ormai normale, come è stato dimostrato nel servizio giornalistico, andato in onda il 13/03/2011. La diminuzione della fiscalizzazione e le mancate denunce sono i fattori identificati come motivatori per lo “shock” – come ha definito José Dantas, giudice dell’Infanzia e della Gioventù – accusato di negligenza nel servizio.

sfruttamento minorile

Nel servizio, Natal e Recife sono le due città segnalate come destinazioni principali per il turismo sessuale

Leggi tutto